Ecommerce marketing 2022

ecommerce marketing

Sei nuovo nella vendita online? Se la risposta è sì, non preoccuparti: sei o sarai tra i 24 milioni di venditori di prodotti su siti di eCommerce nel mondo.

Il fatturato globale degli e-commerce nel 2022 ammonta a quasi $ 27 trilioni. Le aziende di tutto il mondo stanno rendendo le piattaforme digitali un aspetto chiave delle loro strategie di vendita.

Lo shopping online prima era una comoditĂ  e un lusso, ora è invece una necessitĂ . Pensa che le aziende di e-commerce con cui lavoriamo non riescono a tenere scorte sufficienti di prodotti.

Grazie alla nostra esperienza in Quiver Marketing abbiamo redatto questo articolo che spiega in poche semplici pagine i passaggi fondamentali per aprire un e-commerce nel 2022 e farlo crescere con il digital marketing.

Che tu sia un principiante o un professionista, questi suggerimenti ti aiuteranno ad aumentare il tuo coinvolgimento, convertire il tuo traffico in vendite e aumentare i tuoi profitti.

grafico vendita ecommerce

Una Guida per il tuo Ecommerce

Dal 2017 al 2022 abbiamo visto troppi negozi Ecommerce lottare per ottenere il giusto spazio nel mercato. Ci sono volute migliaia di ore di lavoro per imparare tutto ciò che è incluso in questa guida. 

Usa le informazioni che troverai di seguito per capire come avviare il tuo negozio online.

Lanciare un Ecommerce da zero

Lanciare un E-commerce da zero non è solo fare marketing ma sono necessarie una serie di attività e di conoscenze tali da rendere realmente profittevoli i tuoi risultati. Qui sotto abbiamo scritto una lista di step che vanno considerati per iniziare l’attività Ecommerce nel 2022.

Step 1: Prima regola: “Non fossilizzarti solo sui tuoi sogni”

Step 2: Validate Nicchia, Target Market and Product Ideas

Step 3: Registrate il vostro Ecommerce

Step 4: Realizzate un Ecommerce Business Plan

Step 5: Create lo store online

Step 6: Attirate i vostri clienti

Troppo spesso le persone si lanciano sul mondo E commerce seguendo solo i propri interessi. Sebbene questo può risultare redditizio perché puoi sfruttare la conoscenza particolare di un settore, ricorda: risolvere un punto dolente del cliente sarà sempre un modo efficace per sviluppare un prodotto che le persone desiderano e lanciare un ecommere da zero.

Succede altrettanto spesso che chi lancia un ecommerce da zero crea uno store pieno di centinaia di prodotti, dozzine di categorie e nessun vero obiettivo. Se tu che stai leggendo vuoi creare un Ecommerce ricorda una cosa: non sarai il nuovo Amazon!

Concentrati nel trovare la nicchia giusta quando lanci il tuo store online piuttosto che vendere tutto a tutti. Inoltre per capire se quella nicchia che hai scelto è profittevole dovrai comprendere se c’è il giusto equilibrio grandezza del target e numerosità dei competitor.

Ad ogni modo la semplice presenza della concorrenza è un ottimo segno per le nuove attività di E Commerce, contrariamente a quanto molti potrebbero credere.

La concorrenza convalida il mercato e garantisce che ci siano soldi da guadagnare nella nicchia.

comprare un dominio

Chi sono i tuoi competitor?

Quello che dovresti fare ora è sapere chi sono quei concorrenti e cosa puoi imparare da loro. Scopri chi sono i tuoi competitori diretti e chi sono le “rock star” della nicchia.

Analizza chi sono i competitor piĂą grandi che potrebbero, anche se non prendere di mira direttamente la nicchia, comunque generare vendite in essa. Annota cosa ti piace e cosa non ti piace dei loro approcci.

Annota cosa ti piace e cosa non ti piace dei loro siti web. Prima di lanciare il tuo ecommerce entra nelle loro strategie e prova ad emularle.

La scelta del nome del tuo Ecommerce

Molto difficile ma di certo non impossibile. Scegli un nome breve e facile da scrivere, trova un nome dominio unico e brandizzato, che sia affine alla tua nicchia di mercato e che non sia giĂ  stato usato. Per registrare il dominio del tuo nuovo ecommerce ti consigliamo qui 3 provider che hanno le caratteristiche per essere considerati i migliori sul mercato:

SiteGround è tra i migliori siti al mondo per comprare un dominio per ecommere con piano di hosting WordPress incluso.

Shopify è il più semplice da utilizzare e permette una configurazione automatica del tuo e-commerce

Infine Aruba tra i provider hosting piĂą utilizzati in Italia che ti permette oltre 300 registrazioni di dominio.

Fai bene i conti e analizza il tuo budget

L’aspetto piĂą importante di un’impresa è quello finanziario. Calcola il tuo breakeven point analizzando sia gli ricavi che i costi.

Qui puoi scaricare il modello che utilizziamo in Quiver Marketing 

Come creare il tuo store online

Esistono varie piattaforme che ti permettono di lanciare un ecommerce da zero anche senza esperienza. C’è Shopify che abbiamo già menzionato prima, oppure Woocommerce o Bigcommerce.

Tutte queste piattaforme hanno dei temi che ti permettono di realizzare un e-commerce anche in autonomia e con poche centinaia di euro.

Il nostro consiglio è quello di affidarsi sempre a un professionista per due semplici motivi:

  • il risparmio economico che hai nel “fai da te” è controbilanciato da un dispendio di energie e tempo molto superiore;
  • il risultato finale deve essere un sito orientato alla conversione (ovvero che dia un’esperienza utente che al primo impatto permetta ai tuoi visitatori di effettuare in semplicitĂ  e sicurezza un acquisto) e spesso chi lancia uno e-commerce da zero non ha il bagaglio tecnico fondamentale per realizzare uno store online con questa caratteristica fondamentale.

Se vuoi realizzare uno store con queste caratteristiche puoi partire da qui.

Marketing per Ecommerce nel 2022

L’ultimo passo fondamentale per lanciare uno store online di successo è creare un sistema di marketing orientato alla vendita in profitto. Secondo le ultime analisi tra le principali cause di fallimento degli eCommerce troviamo:

Mancanza di una strategia di marketing online (37%);

Assenza di visibilitĂ  online (35%);

Target di riferimento troppo ristretto (35%).

Una buona campagna di marketing per l’eCommerce nel 2022 è un viaggio onnicomprensivo fatto pianificando ogni azione passo dopo passo su qualsiasi canale.

Cosa significa in pratica fare ecommerce marketing nel 2022?

A differenza delle strategie di marketing tradizionali, le tecniche di marketing per ecommerce ti permettono di capire in tempo reale cosa funziona e cosa non va nel tuo store

Perché l’analisi sia davvero approfondita e dettagliata bisognerà acquisire i dati diverse fonti. In tal caso ci si affida in primis a piattaforme che elaborano dati proprietari ovvero riguardanti le nostre proprietà web (ne sono un esempio Google Analytics, Google Search Console, Google ADS, Facebook Insights, Facebook ADS, Microsoft Clarity, Hotjar, etc.).

Tuttavia, per la realizzazione di un quadro completo di valutazione dei competitor, resta imprescindibile l’utilizzo di tool che forniscono l’accesso a dati di terze parti quali Semrush, Talkwalker, Fanpage Karma per citare i più frequentemente utilizzati.

Senza alcun dubbio un marketing plan formulato da un’agenzia per ecommerce che si rispetti sarà basato su di un piano multicanale, ma per capire quali canali siano prioritari e quali secondari è sempre necessario completare l’analisi.

Le attivitĂ  di promozione finalizzata alla vendita di prodotti online sono molteplici e tra le principali ricordiamo:

Social media marketing

Advertising

Content marketing

Influencer marketing

Email marketing

Tuttavia il media mix è estremamente versatile e, a seconda delle specifiche esigenze, potrà comprendere solo alcuni dei punti sopraelencati o prevederne tutt’altri.

Infatti non esiste un metodo unico valido per tutti gli store online!

Se vuoi scoprire la migliore strategia per il tuo ecommerce puoi parlare con noi oppure continuare a leggere l’articolo.

Infatti qui sotto troverai un insieme di punti essenziali per fare un buon marketing per il tuo store online.

Ecommerce Marketing Funnel

Un funnel per e-commerce ha l’obiettivo di accompagnare i potenziali cliente lungo tutto il percorso fino alla conversione in cliente pagante ovvero fino alla prima transazione (e spingerlo poi a effettuarne altre).

Un buon funnel di marketing per uno store digitale è l’elemento differenziante che ti aiuta ad aumentare le conversioni e il valore di ogni singola transazione.

Ma come andrebbe strutturarlo?

Qui vediamo insieme le principali caratteristiche che deve avere il tuo funnel di conversione per e-commerce. Il tuo percorso di conversione dovrebbe rispecchiare questi 5 elementi fondamentali:

Awareness (consapevolezza): è importante che il tuo potenziale cliente sia consapevole di avere un determinato problema e ancora più consapevole del fatto che tu hai la soluzione. In un mercato iper competitivo in questa fase una grossa differenza la fanno gli angoli di comunicazione.

Acquisition (Acquisizione): in un funnel per ecommerce non tutti i potenziali clienti consapevoli del problema da risolvere sceglieranno te. In questa fase bisogna dare un incentivo ai potenziali acquirenti per farli entrare dentro i nostri sistemi di gestione.

Activation (Attivazione): delle persone che hanno lasciato il proprio contatto, infatti, non tutte utilizzeranno effettivamente il servizio con regolarità o saranno clienti futuri, e sarebbe un grave errore pensare il contrario. Bisogna creare dei momenti WOW per fargli capire quanto il nostro ecommerce è utile per risolvere i suo problemi.

Revenue (il cliente paga): la Revenue è l’istante in cui l’utente passa dall’essere un semplice Lead (contatto) all’essere un cliente pagante per la prima volta.

Retention: è il coinvolgimento del cliente con il nostro brand. Quanto ne parla, quante volte visita il nostro sito e quanto spesso acquista.

Referral (o step del passaparola): è la fase in cui dobbiamo spingere il nostro utente a comunicare in modo naturale il valore dei nostri prodotti con le persone a lui vicine. Per quanto spesso venga sottovalutato, questo resta uno step fondamentale del funnel per il tuo store.

Se hai un E-commerce o ne stai creando puoi affidarti a noi per valutare insieme una strategia di marketing e un funnel adatto a te (link).

Ottimizzare il tuo ecommerce

Devi sapere una cosa importante: lanciare un ecommerce nel 2022 non è un’azione che fai una volta e poi aspetti che dia i suoi frutti.

L’elemento piĂą importante è l’ottimizzazione. Un processo di miglioramento continuo delle performance di marketing e del sito.

Le attività di ottimizzazione sono davvero tantissime. E non riguardano solo il marketing.

In questa sezione ti mostreremo quali sono i punti salienti per ottimizzare bene uno store online e moltiplicare così le vendite del tuo negozio digitale.

Design dell’ecommerce chiaro, ordinato e non confuso

Avere un design chiaro e ordinato è davvero importante per ottimizzare un ecommerce. L’utente non dovrà perdersi all’interno dello store, dovrà avere subito le informazioni essenziali a portata di mano e capire in pochi passaggi come effettuare un acquisto. La parola d’ordine per uno store di successo è ZERO CONFUSIONE.

Lavora sulla fiducia

Quando atterriamo su un sito siamo inondati da micro-impressioni e tutte queste impressioni contribuiscono a formare l’opinione che abbiamo del Brand. 

Alcuni elementi ai quali prestare attenzione:

  • Design professionale
  • Numero di clienti / entitĂ  dei clienti che si hanno sul sito
  • Numero di recensioni o rating
  • Testimonianze
  • Riconoscimenti
  • Customer care

 

Ma attenzione: anche la velocità è molto, molto importante! Ottimizza la velocità di caricamento del sito perché far attendere troppo l’utente che vuole entrare per leggerne i contenuti è molto rischioso perchè potrebbe scappare via.

Cosa puoi fare per rendere il tuo sito piĂą veloce? Ecco i nostri consigli:

1) Comprimi le immagini

2) Utilizza il Page Caching

3) Ottimizza le immagini e il CDNs

4) Minimizza gli script

L’importanza delle recensioni

Incoraggia gli utenti a lasciare una recensione. Sfrutta i tuoi già clienti e chiedi loro una recensione in questo modo potrai creare una lista di recensioni positive. 

Fai offerte vantaggiose

Ricordati che le offerte sono uno dei motori per un ecommerce. Come prima cosa studiati tutti gli eventi ricorrenti come Natale, Pasqua, Black Friday and co. nei quali farei delle offerte particolari. Durante tutti i giorni dell’anno cerca di definire delle offerte di base che saranno attive sul tuo store. 

Ottimizzazione Mobile

La maggior parte degli utenti naviga da mobile e non avere un sito veloce dove i primi contenuti non appaiono nei primissimi secondi di navigazione vuol dire perdere utenti e di conseguenza soldi.  

Inoltre il design del tuo sito ecommerce deve essere mobile first. Effettua periodicamente un test sul tuo store e vedi se rispecchia tutti i parametri necessari. 

Cross selling e Upselling

Ne abbiamo parlato in un articolo dedicato (link) ed è importante sottolineare quanto il valore del tuo ecomemerce sia direttamente proporzionale al valore del carrello medio e alla frequenza d’acquisto dei tuoi clienti.

Migliorare queste metriche tramite attività di upsell e corssell è un’azione indispensabile per far rendere il tuo store online al massimo. In realtà ci sono tantissime ottimizzazioni che puoi fare nel tuo store oltre queste.

In un articolo di approfondimenti ne abbiamo spiegate altre che abbiamo utilizzato nei nostri lavori di marketing (link).

Ecommerce: vantaggi e svantaggi

Avviare la tua attivitĂ  di ecommerce può sembrare un sogno impossibile. Se non hai mai avviato un’attivitĂ  in proprio, dovrai imparare i dettagli delle operazioni commerciali e di marketing corrette e conoscere i diversi requisiti burocratici. 

Avere la propria attività di vendita online può essere difficile, non è paragonabile a costruire un sito web. Ma è possibile.

Se vuoi avviare un E-Commerce la domanda che ti dovresti fare è: in che modo questo può aiutare la mia attività e, soprattutto, come risolvo i problemi dei consumatori online? 

Questo paragrafo ti mostrerĂ  alcuni dei vantaggi e svantaggi dell’E-commerce in modo che tu possa decidere se è il tipo di attivitĂ  giusto per te. 

Vantaggi

L’ecommerce ha un costo di avvio inferiore rispetto alla maggior parte dei tipi di attivitĂ  che richiedono uno store fisico. A seconda del tipo di attivitĂ  che svolgi, potresti non aver bisogno di assumere dipendenti subito. Invece se vuoi crescere sin da subito potresti aver bisogno di un aiuto extra.

Un altro vantaggio è la possibilità di fare soldi 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Se il tuo team ha le competenze giuste un ecommerce può diventare una vera e propria macchina da soldi. Grazie al marketing digitale, puoi portare i clienti nel tuo negozio online a qualsiasi ora del giorno e da qualsiasi parte del mondo.

Altro aspetto vantaggioso riguarda la possibilità di mantenere i contatti con i clienti. Una volta che hai acquisito un contatto ogni momento è buono per ricontattarlo e condividere con lui delle nuove informazioni che lo spingano ad acquistare da te, dove vuole e quando vuole.

Ma attento: non tutti i clienti comunicano allo stesso modo. Per scegliere il tipo di angolo di comunicazione giusto in base al segmento ti consigliamo di utilizzare la matrice RFM.

Anche l’accesso ai dati è più semplice con un ecommerce. Utilizzando gli strumenti giusti , puoi imparare tutto ciò che devi sapere sui tuoi clienti. Installando Google Analytics sul tuo sito web, puoi conoscere i diversi modi in cui i visitatori interagiscono con il tuo sito web.

Puoi anche scoprire quali pagine non funzionano bene e apportare modifiche per aumentare le vendite.

Svantaggi

Sei hai aperto o stai aprendo il tuo ecommerce sicuramente ti ritroverai a fare i conti con la diffidenza dei consumatori. C’è ancora una minima parte dei consumator, soprattutto in Italia, che preferisce acquistare in negozi fisici piuttosto che online.

Per questo utilizzare un linguaggio che ispiri fiducia, garantire la sicurezza nei pagamenti e avere un’assistenza clienti sempre pronta è d’importanza vitale per il tuo e-commerce nel 2022.

Altro limite potrebbe essere un Down del sito. Un sito Web può bloccarsi in qualsiasi momento, motivo per cui il tuo sito Web deve essere ospitato utilizzando il provider giusto. Inoltre avere un partner capace che ti gestisca queste problematiche può fare al caso tuo, soprattutto se parti da zero o stai cercando una crescita esponenziale.

Poi non possiamo non citare la Competizione. Il mercato delle vendite online è uno dei settori più competitivi in cui entrare. Combatterai per i clienti con molti altri tipi di attività commerciali e rivenditori di grandi dimensioni che vendono anche prodotti online. 

Per farti notare online, dovrai spendere soldi e ottimizzare le tue attività di marketing digitale così da attirare più persone sul tuo sito web. E dovrai farlo in modo intelligente.

Se stai pensando di aprire un E-commerce senza fare attivitĂ  di marketing digitale e speri di guadagnare ti consigliamo di rivedere attentamente le tue prospettive.

Ricorda una cosa: fare Ecommerce nel 2022 non è più facile che possedere un negozio fisico.

Come possiamo aiutarti

Il primo passo per iniziare questo viaggio è scegliere il partner digitale giusto. Potresti assumerlo internamente e avresti un costo fisso di un dipendente con la “garanzia” di una persona che lavora al 100% sul tuo business.

Con Quiver avresti invece 15 specialisti dei diversi ambiti del marketing, capaci di gestire il tuo business sia in fase di lancio che di scaling allo stesso costo di un solo dipendente assunto.

C’è una netta differenza però: la possibilità di disdire quando vuoi senza doverti sobbarcare di ulteriori costi fissi.

Se ti interessa sapere come gestiamo gli ecommerce, puoi farlo da qui 

Newsletter

Iscriviti per ricevere le news e conoscere i nuovi trend del Digital Marketing e del Growth Hacking!

Centinaia di utenti stanno giĂ  ricevendo idee, strategie e contenuti per crescere online. Cosa aspetti? Unisciti a loro e iscriviti ora!

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

2020 © Quiver Marketing - Tutti i diritti riservati -
P.IVA 02663090690

Privacy Policy

Caso studio


Abbiamo dedicato un po’ del nostro tempo a mettere per iscritto uno tra i lavori di cui andiamo piĂą fieri.

Vuoi ottenere gratis una strategia utile a far crescere il tuo fatturato online?

Sono 15 minuti di lettura ricchi di spunti utili. 

Scaricala subito.