Come ottimizzare il tuo e-commerce

come ottimizzare il tuo e-commerce

Introduzione all'ottimizzazione di un e-commerce

Hai un e-commerce e vendi online. Per questo motivo devi assolutamente sapere come ottimizzare il tuo e-commerce e come renderlo il più possibile visibile per i motori di ricerca, oltre a garantire un’esperienza di navigazione (e acquisto) che permetta all’utente-consumatore di muoversi con facilità (e soprattutto comprare con facilità!).

Puoi aver avuto l’idea del secondo e vendere il migliore prodotto in circolazione ma se non hai un e-commerce ottimizzato non raggiungere i tuoi obiettivi.

Ma cosa vuol dire ottimizzare un e-commerce? La risposta è vendere!

Uno store online per convertire i propri utenti in acquirenti deve avere alti standard di performance, velocità e posizionamento.

Oggi vedremo quali sono gli aspetti che dovrai curare per ottimizzare al meglio il tuo e-commerce e come fare per aumentare le tue vendite.

ottimizzazione e-commerce

L'importanza dell'ottimizzazione della home page

Il biglietto da visita del tuo e-commerce è l’home page del tuo store. Gli utenti è proprio qui che arriveranno per la prima volta ed è necessario che tu sappia come ottimizzarla al meglio.

Una home page costruita male, non chiara e che non presenti determinati touch point finirà per far scappare le persone e lasciare in loro un’idea negativa del brand.

Se non vuoi che ciò accada devi assolutamente curare ogni aspetto e nelle prossime righe ti spiegheremo come fare.

Design e User Experience

Il primo passo per una buona ottimizzazione del tuo e-commerce è curare il design e la User Experience. Solo un sito personalizzato e studiato nei dettagli sarà in grado di coinvolgere i tuoi utenti e, si spera, futuri acquirenti.

Il design del tuo e-commerce definisce l’esperienza di acquisto e non deve essere complesso e carico di informazioni.

La semplicità spesso paga q in termini pratici questo significa che l’intera struttura deve essere pensata per semplificare il più possibile la navigazione, deve essere accessibile da una pagina a un’altra con pochi click e deve esserci chiarezza.

Ecco tre consigli che ci sentiamo di darti:

Migliora la Homepage

Nella home page (come vedremo nel dettaglio più avanti) bisogna inserire tutto ciò che di più interessante ha da offrire il tuo e-commerce. Deve contenere la maggior parte dei link collegati alle pagine interne come una vera e propria mappa.

Collegamenti tra prodotti

Solo se all’utente proponi in modo costante ma logico prodotti correlati per aumentare il valore degli acquisti potrai creare tante occasioni di acquisto. Includi per ogni prodotto una serie di “prodotti correlati” coerenti con quello di partenza.

Il mobile

Lo saprai anche tu che ormai sempre più acquirenti acquistano online dai loro smartphone. Devi assicurarti che tutti gli utenti che utilizzano un dispositivo mobile abbiano la stessa esperienza di acquisto di un utente che acquista tramite un desktop (possibilmente anche migliore!).

Rendi unica questa esperienza

Sono tanti gli elementi che contribuiscono a migliorare la User Experience e tutti hanno a che fare con design, prestazioni, contenuti e navigazione.

Per farlo occorre: offrire una navigazione chiara tramite una sitemap divisa per categorie e sottocategorie, inserire collegamenti coerenti (prodotti correlati, approfondimenti …) e usare immagini professionali in grado di mostrare con chiarezza tutte le caratteristiche dei tuoi prodotti.

Elimina tutto ciò che è superfluo e investi sul server e l’ottimizzazione tecnica per migliorare la velocità di caricamento (il primo motivo di abbandono di uno store online).

Infine dai informazioni chiare su pagamenti, spedizioni, consegne e caratteristiche dei prodotti.

Ricorda: un’esperienza sgradevole indurrà il visitatore a lasciare l’e-commerce e darà un’impressione negativa del brand.

come ottimizzare un e-commerce

Le tecniche di marketing per ottimizzare un e-commerce

Ci sono specifiche puoi implementare nella tua offerta per aumentare le vendite del tuo e-comemrce. Attività che dovranno essere degli automatismi volti a spingere più prodotti.

La prima è l’Upselling e ne abbiamo già parlato in un articolo a parte (leggi qui).

Quando un cliente sta per acquistare un prodotto, proponigliene un altro simile ma qualitativamente superiore e ad un prezzo più elevato, dandogli una serie di motivazioni per cui dovrebbe fare questo upgrade.

Devi trasmettere il valore aggiunto di questo secondo prodotto offerto attraverso un banner, una chat tramite bot oppure mostrando prodotti correlati nella scheda prodotto.

La seconda tecnica che ti suggeriamo è il Cross-selling.

Consiste nel far completare un acquisto con altri prodotti correlati.

Ricorda al tuo cliente che può portarsi a casa un insieme di prodotti con scopo simile e/o legati dalla funzione d’uso. Fallo in fase di aggiunta al carrello o proponilo in una newsletter successiva all’acquisto.

La terza ed ultima tecnica che ti suggeriamo è quella dell’Add-on-selling.

Proponi un prodotto aggiuntivo che risulti utile e completi quello acquistato dal cliente in modo che sembri indispensabile. Integrazioni, moduli, accessori e tutto ciò che è strettamente legato al prodotto inserito a carrello!

Leggi anche e-commerce Marketing 2022 (qui) che spiega in poche semplici pagine i passaggi fondamentali per aprire un e-commerce nel 2022 e farlo crescere con il digital marketing.

CRO per e-commerce

Hai attivato delle campagne di investimento, da Google o dai social, magari con una landing page e hai bisogno di misurarne l’efficacia.

Il CRO è proprio la metrica che aiuta a capire quanto sia stata efficace la “comunicazione” su una pagina Web essendo che indica la trasformazione dei potenziali clienti (prospect) in clienti effettivi.

Il CRO può essere misurato in base al numero di potenziali clienti che intraprendono una determinata azione. Maggiore è il CRO del tuo sito Web, maggiore sarà il successo del tuo sito, nonché il successo della campagna per cui hai pagato.

Di solito vengono utilizzati appositi programmi di analisi web per misurare i tassi di conversione che le piattaforme e-commerce ricevono quando lanciano una nuova campagna ppc pay-per-click.

Il CRO si calcola dividendo il numero di persone che hanno eseguito un’azione per il numero di persone intercettate dalla campagna e moltiplicando quel totale per 100 al fine di ottenere la percentuale.

Il calcolo separato del CRO di ciascuna campagna è il modo migliore per sapere quali azioni e canali stanno dando i migliori risultati per prendere decisioni strategiche.

Con queste informazioni puoi ottimizzare le campagne che stanno avendo successo e riformulare quelle che non stanno avendo buoni risultati.

Sicurezza e performance

C’è ancora un minimo di timore ad acquistare online e spesso questo deriva dal fatto che non ci sentiamo che il nostro pagamento sia davvero sicuro.

Frodi, furti di identità e carte clonate sono le paure più comuni e quelle che spingono gli utenti a non fidarsi delle transazioni online.

Investire sull’effettiva sicurezza del tuo e-commerce per abbattere questo preconcetto è importante oltre a spiegare con chiarezza che il tuo e-commerce è sicuro e il gateway di pagamento non arrecherà problemi a nessuno.

Questi sono i nostri consigli:

  1. scegli un hosting con certificato SSL e strumenti di protezione come firewall configurati per contrastare eventuali attacchi di rete bot o DDoS e piani di backup costanti nel tempo
  2. assicurati che l’host sia conforme agli standard PCI (Payment Card Industry) se il tuo negozio accetta pagamenti online con carta di credito
  3. allineati alla norma sul GDPR, ovvero pubblica una Privacy Policy valida e aggiornata, raccogli i dati degli utenti solo su specifico consenso in fase di registrazione/acquisto, richiedi il consenso dei Cookie e raccogli unicamente i dati degli utenti strettamente necessari e solo per il tempo necessario al loro utilizzo.

Non basta fare solo questo e spesso la differenza la fa la capacità di saper trasmettere agli utenti quel senso di affidabilità per dare modo di poter fare acquisti senza la sensazione che il negozio non sia aggiornato o funzionante.

La trasparenza delle informazioni trasmette fiducia: indica chiaramente le modalità di pagamento e i costi di spedizione, da subito, nella Homepage, e quando le persone aggiungono un prodotto al carrello fai comparire sempre il prezzo totale spese di spedizione incluse.

Offri inoltre la possibilità di acquistare senza registrazione: sono in molti a non voler lasciare i propri dati, perchè temono in attività successive di spam aggressive e non gradite.

Non vincolare gli utenti a procedere ad una registrazione: anche se corta, rischieresti di perderti coloro che erano intenzionati ad acquistare ma che si sono bloccati a fronte di questa richiesta obbligatoria.

Ottimizzazione SEO per ecommerce

Arriviamo a toccare un tasto molto complesso: la SEO. Sicuramente sai cos’è ma se tu non ne fossi al corrente comprende una serie di attività con l’obiettivo di indicizzare al meglio il tuo e-commerce.

Come prima cosa devi svolgere la ricerca delle parole chiave: ci sono diversi strumenti online che consentono di indagare quali siano esattamente i termini di ricerca utilizzati sui motori dagli utenti in cerca di un prodotto specifico.

Quelle parole devono avere sì volumi di ricerca alti ma allo stesso tempo una bassa concorrenza: se infatti sono in tanti a posizionarsi per quei termini, sarà molto difficile emergere se non investendo ingenti budget in Ads.

A questo punto devi usare parole con volumi leggermente più bassi ma opportunità di posizionamento più alta (è un indicatore che spesso si trova nei tool per la SEO).

Quelle parole che sceglierai di usare devono far parte di titoli e descrizioni prodotti, ricorrere abbastanza spesso ma in modo naturale.

Dovrai convincere non solo i motori di ricerca ma anche le persone. In modo analogo, devi usare quei termini anche per le immagini che caricherai, per i campi Alt e Descrizione.

L’efficacia della tua strategia potrai misurarla dopo qualche settimana, se insieme a queste attività investirai in Google Ads per spingere l’indicizzazione.

I contenuti e la SEO ti aiuteranno a posizionare l’e-commerce, moltiplicando le occasioni di essere trovato dalle query dei consumatori.

Conclusione

Come hai potuto notare ottimizzare un e-commerce non è un gioco. Queste attività che hanno come obbiettivo la conversione di utenti in clienti devono essere seguite con molta attenzione, competenza e professionalità.

La maggior parte del traffico che riesci ad attirare sul tuo store online non si trasformerà in clientela se non sarai in grado di ottimizzare il tuo store.

È importante fare in modo che il tuo e-commerce sia talmente di appeal da abbattere il tasso di abbandono, sia quello delle pagine che del carrello.

Dalla navigazione, al design alle descrizioni dei contenuti e dei prodotti fino ai sistemi di sicurezza, tutto sul tuo e-commerce deve trasmettere affidabilità, serietà e competitività.

Accedi alla nostra Guida eCommerce Hacking (qui)

Come possiamo aiutarti

Il primo passo per iniziare questo viaggio è scegliere il partner digitale giusto. Potresti assumerlo internamente e avresti un costo fisso di un dipendente con la “garanzia” di una persona che lavora al 100% sul tuo business.

Con Quiver avresti invece 15 specialisti dei diversi ambiti del marketing, capaci di gestire il tuo business sia in fase di lancio che di scaling allo stesso costo di un solo dipendente assunto.

C’è una netta differenza però: la possibilità di disdire quando vuoi senza doverti sobbarcare di ulteriori costi fissi.

Se ti interessa sapere come gestiamo gli ecommerce, puoi farlo da qui 

Newsletter

Iscriviti per ricevere le news e conoscere i nuovi trend del Digital Marketing e del Growth Hacking!

Centinaia di utenti stanno già ricevendo idee, strategie e contenuti per crescere online. Cosa aspetti? Unisciti a loro e iscriviti ora!

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

2020 © Quiver Marketing - Tutti i diritti riservati -
P.IVA 02663090690

Privacy Policy

110 azioni per raddoppiare gli ordini del tuo eCommerce

MARGINI RISICATI Per IL Tuo e-Commerce?

guida in regalo

110 AZIONI DA FARE PER OTTIMIZZARE IL TUO ECOMMERCE
E RADDOPPIARE DA SUBITO GLI ORDINI
Scarica la nostra Checklist

110 AZIONI DA FARE

PER OTTIMIZZARE IL TUO ECOMMERCE
E RADDOPPIARE DA SUBITO GLI ORDINI
  • HOME PAGE
  • PAGINA GATEGORIA
  • SCHEDE PRODOTTO
  • CARRELLO
  • CARRELLO
  • CHECKOOUT
  • LAYOUT MOBILE
  • LAYOUT DESKTOP

🔴 BONUS: UNA CONSULENZA GRATUITA CON I NOSTRI ECOMMERCE SPECIALIST

Caso studio


Abbiamo dedicato un po’ del nostro tempo a mettere per iscritto uno tra i lavori di cui andiamo più fieri.

Vuoi ottenere gratis una strategia utile a far crescere il tuo fatturato online?

Sono 15 minuti di lettura ricchi di spunti utili. 

Scaricala subito.